I nostri servizi

Apertura al pubblico : orari e modalità di accesso


Da Lunedì a Giovedì: 9,00 – 12.30 ; 15,00 alle 19,00
Venerdì: 9,00 – 12.30 ; 15,00 alle 18,00
Sabato: 9,00 – 12.30

Ore settimanali di apertura al pubblico n. 40

Verrà data ampia e tempestiva comunicazione agli utenti per ogni chiusura
straordinaria, variazione di orario o eventuale limitazione temporanea o permanente
dei servizi.

Informazioni utili

L’accesso alla Biblioteca è consentito a tutti senza alcuna discriminazione.
Per usufruire del servizio internet è necessario essere iscritti alla Biblioteca.

Indirizzo

Biblioteca Pubblica del Seminario Teologico Centrale
Via Seminario, 7
34170 Gorizia
Italia

Telefono: 0481 – 535055
Fax: 0481 – 535055
Email: bibliotecaseminario@interfree.it
Sito internet: www.arcidiocesi.gorizia.it/biblioteca
Catalogo: http://friuli.on-line.it/SebinaOpac/Opac?sysb=

Orientamento e accoglienza

Informazioni di base e orientamento al funzionamento della Biblioteca e dei suoi
servizi, assistenza costante e immediata durante l’intero orario di apertura

Iscrizione necessaria per accedere al servizio di prestito e al servizio internet

Massimo 10 minuti

Consultazione del catalogo, del patrimonio bibliografico e documentario della
Biblioteca, consultazione, lettura e studio in sede

Immediata, accesso libero

Spazi e posti a sedere per la lettura e lo studio

24 posti a sedere

Disponibilità documenti

Tempo trascorso dalla richiesta alla fornitura dei documenti conservati in magazzino:
massimo 15 minuti

Consulenza bibliografica e Reference, Ricerca assistita tramite utilizzo di cataloghi locali e remoti di banche dati, e localizzazione del documento

Immediata fino a un massimo di 10 minuti

Ricerche di particolare complessità

massimo 3 giorni lavorativi

Servizio di prestito

Può accedere al servizio chi è iscritto alla Biblioteca fornendo le proprie generalità.

Sono di regola esclusi dal prestito: le enciclopedie, i dizionari, i repertori bibliografici e in genere le opere di consultazione o di frequente uso nella sala di lettura e le pubblicazioni periodiche.
Le opere rare o di pregio possono essere concesse solo in lettura e sono tassativamente escluse dal prestito.
Chi chiede il materiale indicato nel paragrafo precedente, deve indicare sulla richiesta se intende semplicemente esaminarlo, ovvero riprodurlo, farne estratti, collazionarlo con altro codice o edizione a stampa o digitale.
È facoltà del direttore di derogare, in casi eccezionali alle disposizioni sopra esposte.

L’autorizzazione a riprodurre per ragioni di studio, materiale librario o documentario conservato nella Biblioteca, è data, su richiesta degli interessati, dal direttore, con l’osservanza delle necessarie cautele.

L’autorizzazione a eseguire, a scopo editoriale, con procedimenti tecnici, la riproduzione di parti del libro moderno, di manoscritti o cimeli, ferme restando le disposizioni vigenti sul diritto d’autore, è data dal direttore, a condizione che vengano rilasciati alla biblioteca almeno tre esemplari dell’edizione

La Biblioteca effettua il servizio di prestito a domicilio dei libri moderni, per 30 giorni, che può essere rinnovato, sia telefonicamente che on-line, per un altro mese, salvo avvenuta prenotazione da parte di altri utenti o salvo esigenze motivate dalla Biblioteca. Vi è inoltre la possibilità di prenotare documenti già concessi prestito ad altri utenti.

La Biblioteca effettua il servizio di prestito interbibliotecario ai cittadini che ne facciano richiesta, attraverso la mediazione di biblioteche nazionali o estere.

Document Delivery

La Biblioteca offre il servizio di riproduzione e invio di un documento, tramite posta o in formato digitale.

Riproduzione e stampa documenti

Si eseguono fotocopie e riproduzioni fotografiche unicamente del materiale posseduto dalla Biblioteca.
Si rende noto che le vigenti leggi sul diritto d’autore regolamentano e limitano
le riproduzioni possibili.

Internet

Per l’utilizzo delle postazioni è necessario essere iscritti alla Biblioteca e registrati
al servizio internet
I minori di 16 anni devono essere accompagnati da un genitore per
l’autorizzazione (con un proprio documento di identità)

Internet (WiFi)

Per la navigazione su internet senza fili per utenti, con età superiore ai 16 anni, dotati di pc portatile o palmare è necessaria la registrazione con documento di identità

Gli impegni della Biblioteca

La Biblioteca del Seminario Teologico Centrale di Gorizia si impegna a:

  • mantenere un buon livello di offerta del patrimonio informativo, servendosi
    anche delle moderne tecnologie di informazione, ed a curarne l’aggiornamento
  • rispettare leggi, norme e regolamenti
  • monitorare i servizi e rendere visibili i risultati
  • rispettare, per ciascun servizio fornito, gli standard riportati nella tabella “I nostri servizi”
  • cooperare con altre biblioteche e centri di documentazione e con le
    biblioteche italiane e straniere per garantire un maggiore accesso
    all’informazione
  • curare la preparazione del personale
  • mantenere elevati livelli di cortesia, disponibilità e competenza

Rapporto con gli utenti

Il personale ha la facoltà di allontanare dalla Biblioteca o sospendere dai servizi chi
arrechi disturbo o mantenga comportamenti scorretti nei confronti di persone,
strumenti, arredi e materiali documentari.

Tutela e riservatezza dei dati

la Biblioteca garantisce:

  • che i dati personali dell’utente vengano utilizzati unicamente per la gestione dei
    servizi
  • ad ogni utente l’accesso alle informazioni che lo riguardano, ed in particolare a
    quelle relative allo stato dei propri prestiti in corso

Rapporti tra la Biblioteca e gli utenti

Rapporti tra la Biblioteca del Seminario e gli utenti sono fissati, oltre che da questa “Carta”, anche dai regolamenti (della Biblioteca e del servizio internet) che stabiliscono le norme di funzionamento della Biblioteca stessa, derivano inoltre da regole di comportamento e convivenza civile,
nonché da norme dello Stato.
L’erogazione dei servizi bibliotecari è ispirata ai “Principi sull’erogazione dei servizi pubblici”, indicati dal D.P.C.M. del 27 gennaio 1994: eguaglianza, imparzialità, continuità, diritto di scelta, partecipazione, efficienza ed efficacia.

Diritto alla tutela della propria persona

Ogni utente ha diritto alla riservatezza dei dati personali e delle ricerche effettuate

Diritto all’accesso ai servizi:

Gli utenti hanno diritto a usufruire dei servizi nell’orario ufficialmente indicato. Eventuali
riduzioni o limitazioni devono essere indicate con anticipo e pubblicate via web e
all’esterno della sede.

Diritto alla continuità del servizio

È diritto degli utenti di poter fruire dei servizi con continuità e stabilità, compatibilmente con situazioni od obblighi esterni indipendenti dalla Biblioteca.

Diritto a conoscere il proprio stato in rapporto con la Biblioteca

Gli utenti hanno il diritto di ottenere tutte le informazioni relative al proprio rapporto con la
Biblioteca, quali ad esempio: stato dei prestiti in corso ed eventuali sospensioni o limitazioni
nell’accesso ad alcuni servizi.

Rispetto per l’Istituzione

L’utente è tenuto al rispetto delle norme, dei regolamenti e delle finalità della Biblioteca; si
impegna a non forzare, per interessi personali o contingenti i limiti imposti alla Biblioteca, dalle
norme dello Stato e dai regolamenti nazionali e i limiti che la Biblioteca si pone per
l’erogazione dei servizi, elencati nella tabella “i nostri servizi” (standard di funzionamento).

Rispetto verso gli altri utenti

Ogni utente è tenuto al rispetto del desiderio degli altri utenti di avvalersi dei servizi della
Biblioteca in un ambiente gradevole e accogliente, è tenuto perciò ad evitare toni, modi e
azioni che possano sottrarre agli altri il piacere della lettura.

Rispetto delle regole e delle finalità della rete Internet per studio e ricerca

La Biblioteca del Seminario, riconoscendo l’utilità dell’informazione elettronica per il
soddisfacimento delle esigenze informative, educative e culturali della comunità, mette a disposizione dei propri utenti l’accesso a Internet.
Internet è una risorsa che in Biblioteca deve essere utilizzata in coerenza con le funzioni e gli obiettivi fondamentali della Biblioteca stessa; l’uso della rete deve essere improntato a comportamenti eticamente corretti e trasparenti, rispettosi degli altri utenti locali e remoti.

Rispetto per il patrimonio librario e documentario della Biblioteca

I documenti della Biblioteca affidati temporaneamente all’utente, devono essere utilizzati con cura e restituiti al personale entro i termini previsti senza avervi apportato alcun danno.

Utilizzo responsabile delle strutture ed attrezzature messe a disposizione per la fruizione dei servizi

Ogni attrezzatura, bene o spazio messo a disposizione dalla Biblioteca deve essere usato
con senso di responsabilità, nell’interesse di tutti gli utenti.
L’utente è tenuto a informarsi sull’uso corretto delle attrezzature, a non danneggiarle, a
non modificarne le impostazioni, a non lasciarle in condizioni che ne possano determinare
furto o incuria, in modo tale da consentirne il successivo utilizzo da parte di altri utenti.

Questa voce è stata pubblicata in La Carta dei Servizi. Contrassegna il permalink.